Sei Network : La chain L1 specifica per la DeFI

Gli Automated Market Maker (AMM) es: (Uniswap, Pancake, Sushi ecc.ecc.) hanno dominato a lungo la DeFi (ancora dominano) ma, con l’arrivo di SeiNetwork, credo, che questo predominio possa essere cambiato.

Attraverso questo articolo di discussione su SEI, vorrei portarti alcune informazioni in più sul primo orderbook ottimizzato L1 che presto si unirà all’ecosistema Cosmos (in espansione).

CLOB

I **Central limit orderbook (CLOB) sono stati parte (ancora lo sono) integrante del market making nella TradFi (Finanza Tradizionale) dal 2000. Oggi, ogni asset scambiato sul NASDAQ o su altri indici viene eseguito attraverso di esso.

Nel mondo cripto, i CLOB sono esistiti (esistono) in gran parte solo su exchange centralizzati (CEX) - Ftx, Binance, Kucoin ecc.ecc…


Portare un orderbook in blockchain si è rivelato sempre molto difficile. I CEX sono in grado di sfruttarli solo perché utilizzano l’infrastruttura Web2. Il fatto è che, i CEX, sono inclini alla centralizzazione e ad altri rischi che conosciamo.

Quindi, fino ad ora, gli AMM sono diventati la norma in DeFi.
Il problema degli AMM è che sono intrinsecamente meno efficienti dei CLOB perchè quest’ultimi:

  • offrono uno slippage inferiore
  • spread più ridotti
  • e altro ancora.

Grazie a questi vantaggi, i dev/team hanno fin dall’inizio amato Serum (https://portal.projectserum.com/) il quale ha tentato di introdurre CLOB in blockchain.

Serum appena lanciato ha riscontrato un certo successo ma, ad oggi, gli AMM continuano a dominare la scena della DeFi e i CEX, invece, continuano a dominare il trading basato su CLOB.

Quando Solana era congestionata o aveva problemi di vitalità, lo era anche Serum.

Ecco dove e perché SeiNetwork entra in scena.

Dopo aver osservato Serum e i suoi successi e i suoi difetti, SEI ha dedotto che la blockchain su cui vive un CLOB deve essere progettata e ottimizzata appositamente per esso.
Essendo costruito su Solana, Serum ovviamente non aveva tutto questo.

SEI sarà la prima blockchain L1 specifica per orderbook.

È costruita utilizzando Cosmos SDK, core Tendermint e dispone anche di un modulo CLOB integrato.
Inoltre, è anche integrato il modulo wasmd per supportare i contratti intelligenti CosmWasm (https://cosmwasm.com/) (CW).

Oh, è anche abilitato per IBC :slight_smile:

Vi ricorda al momento un’altra chain? Prova a leggere anche l’articolo su Kujira


Sei è stato ottimizzato per velocità, stabilità ed efficienza dei costi; tutte le cose di cui ha bisogno un CLOB e le applicazioni basate su di esso.

Attraverso il modulo CLOB on-chain e il matching engine (motore di abbinamento), Sei può fornire una profonda liquidità e un abbinamento di priorità prezzo-tempo per trader e dAPP.

:green_circle: Questo è il suo vantaggio. Non c’è altro.

Le app su Sei sfrutteranno la sua infrastruttura di orderbook integrata, la profonda liquidità e il servizio di abbinamento completamente decentralizzato.

Gli utenti, d’altra parte, utilizzeranno questo modello per selezionare con precisione prezzo, size e direzione delle loro operazioni (anche con protezione MEV).


L’ecosistema Cosmos

All’interno dell’ecosistema Cosmos, Sei deve affrontare la concorrenza nel mercato dei derivati ​​con dYdX (concorrente più vicino). Come ultimamente stiamo vedendo molte piattaforme di DEX sono nate e/o stanno nascendo.

Il problema di dYdX è che la gestione degli scambi, delle liquidazioni, dei trasferimenti, dei deleverage e dell’aggiornamento dei prezzi avviene tutto off-chain. Questo è molto diverso da come funziona Sei poiché Sei porterà il più possibile sulla blockchain. Di conseguenza, Sei sarà più decentralizzato.

Sei Network, in caso di successo, ha il potenziale per essere altamente dirompente all’interno e all’esterno del Cosmos.

Se sarà in grado di fornire un’esperienza di orderbook on-chain che corrisponda o superi quella di un CEX (o dYdX), potrà cambiare la natura del trading on-chain e della liquidità.


Conclusioni

L’opportunità è chiara, ora è il momento che il team esegua tutte queste belle parole.

Il team di ingegneri di Sei ha anni di esperienza nelle big tech e nelle criptovalute (più specificamente in Cosmos). Ci sono anche alcuni Cosmos OG tra i SenSeis (sperando che il nome rimanga) come
@deeedle

Non nego, e credo si veda da questo articolo, che la voglia di testare e provare le prime transazioni (anche le prime dAPP) sul network SEI è tanta. Io rimango fisso sul loro twitter e sono entrato anche nel Discord per rimanere sempre aggiornato. Per qualsiasi news, aggiornerò questo thread.

Ovviamente la discussione è aperta e come sempre ci troverai sul nostro canale ufficiale di Telegram:

Link Utili:

Update

Sei, il primo Layer 1 progettato per il trading, ha annunciato 50 milioni di dollari per un fondo di liquidità per supportare lo sviluppo di nuove app su Sei e aiutare i team a raccogliere liquidità per il lancio della mainnet. Il fondo serve ad accelerare rapidamente l’adozione istituzionale della finanza decentralizzata.

Il Sei #DisruptDeFi Fund ha ottenuto consensi dalle principali società di capitale di rischio, market maker e scambi come Multicoin Capital, Delphi Digital, Hudson River Trading, GSR, Flow Traders, MEXC, Kronos, Hypersphere e molti altri. Questi partner contribuiranno a garantire che, i migliori team su Sei abbiano ampie opportunità di crescere e avviare la liquidità sull’ecosistema al lancio della mainnet.

Ironia della sorte, nonostante tutte le attuali condizioni di mercato, questo è un momento generazionale per costruire in criptovalute. Gran parte del settore è stato ridotto al rischio dal punto di vista dell’adozione e del capitale, ma siamo ancora abbastanza presto in cui c’è un’opportunità significativa per intaccare. Una volta che tutto il rumore si sarà placato, vogliamo che il Sei Eco Fund evidenzi i team migliori e più brillanti

ha affermato Jay Jog, co-fondatore di Sei.

Le ottimizzazioni apportate alla blockchain Sei Layer 1 sbloccano un nuovo spazio di progettazione per la DeFi e rendono possibile l’emergere di nuovi tipi di prodotti finanziari, che vanno dalle scommesse sportive dal vivo alle opzioni complesse e ai futures.

Le applicazioni decentralizzate sono in grado di migliorare l’esperienza lato utente e iterare su nuovi tipi di prodotti che non sarebbero possibili su nessun altro livello 1. Il Sei Ecosystem e Liquidity Fund serve a potenziare queste nuove applicazioni e i team audaci dietro di esse.

La visione del Sei Eco Fund è semplice: sostenere la prossima generazione di team DeFi dirompenti e abilitare ciò che non può essere fatto su nessun altro Layer 1

ha affermato Jeff Feng, co-fondatore di Sei.

Per i team interessati al Sei Eco Fund possono candidarsi qui